Eupolis Lombardia

Eupolis Lombardia

dal 1 gennaio 2011

IReR confluisce nel nuovo

ISTITUTO SUPERIORE PER LA RICERCA, LA STATISTICA E LA FORMAZIONE
 

 Questo sito www.irer.it resta disponibile come archivio di IReR, ma non viene aggiornato

Per gli aggiornamenti da 1 gennaio 2011

vai al sito di

Eupolis Lombardia

Logo Regione

Consiglio regionale

 

1996 - La valutazione dell'efficacia della formazione professionale ed una sperimentazione sulla formazione di secondo livello in Lombardia

— archiviato sotto: ,

Gruppo di ricerca Federico Rappelli, Alberto Vergani, Cristina Broganelli, Virgilio Grilli, Renata Origoni, Paolino Baroni
Dati di pubblicazione Rapporto di ricerca, 1996
Abstract

L'attività impostata con il gruppo di lavoro regionale aveva come principale obiettivo quello di effettuare uno studio che permettesse di definire una metodologia per la valutazione ex-post degli esiti (in prima battuta occupazionali) dei corsi di formazione professionale gestiti direttamente o indirettamente dalla Regione Lombardia.

L'accento era posto sulla necessità di individuare un percorso di valutazione che fosse ripetibile annualmente: si trattava, perciò, di:

dare un contenuto chiaro ed univoco al termine "efficacia", in modo tale da poter contemporaneamente studiare quali variabili, di tipo quantitativo o qualitativo, potessero contribuire alla sua misurazione;

scegliere, tra quelle identificate, le informazioni più interessanti o più facilmente raggiungibili e indicare una (o più) modalità attraverso le quali raccogliere i dati;

individuare una serie di indicatori che permettessero di sintetizzare, senza perdere in contenuto, le informazioni raccolte;

trovare uno strumento informatico che consentisse di automatizzare la parte relativa alla lettura ed analisi degli indicatori, in modo tale da ottenere delle graduatorie dei corsi ordinati per efficacia, dove, comunque, fossero lasciati al "decisore pubblico" dei gradi di libertà relativamente alla scelta dei pesi da assegnare ai singoli indicatori;

trasformare le varie fasi in un unico processo ripetibile annualmente, in modo tale che la valutazione di efficacia potesse essere inserita sin dalla fase di progettazione della formazione come elemento essenziale dei progetti stessi.

La proposta che è stata presentata dal gruppo di lavoro è articolata in tre parti : accanto ad una prima sezione dedicata ad una ricognizione della letteratura sul tema della valutazione della efficacia, è stata definita una serie di indicatori che si innestano a vario titolo nella valutazione di efficacia della formazione, accompagnati da una lista di descrittori e, infine, è stata effettuata una prima parziale sperimentazione della metodologia attraverso una indagine sul campo. L'indagine sul campo è stata svolta a poco più di 24 mesi dalla fine del corso con metodo telefonico, ed ha ottenuto risposte da più di 1700 individui, dichiarati idonei alla fine di uno dei 179 corsi dell'anno formativo 1992/1993, censiti in uno dei 62 centri di Formazione professionale che hanno partecipato alla rilevazione.

E' da notare che circa il 43,5% degli intervistati aveva già un'occupazione, per lo più considerata stabile, al momento dell'iscrizione al corso, mentre solo il 3,4% era alla ricerca di prima occupazione, condizione in cui si trovava da oltre 12 mesi. Gli sviluppi "futuri" del lavoro prevedono un'analisi più approfondita, condotta con l'ausilio del software per l'analisi multicriteri "Multiform", attraverso una sperimentazione attualmente in corso in stretta collaborazione con l'Assessorato alla Formazione Professionalee che consiste nello studio dell'efficacia dei singoli corsi (o di loro raggruppamenti opportunamente effettuati), utilizzando gli indicatori presentati in questo rapporto. (94.02,DOC/104)

Azioni sul documento